Cancello in Ferro Battuto: Come Tenerlo in Buono Stato

Il ferro battuto è spesso il materiale scelto per la costruzione di cancelli poiché il ferro ha un’alta resistenza alla trazione, che lo rende molto resistente. Ma come si mantiene un cancello in ferro battuto in buono stato e come è possibile farlo?

OTTIENI LA VERSIONE DI STAMPA

Stanco di scorrere? Scarica una versione PDF per una più semplice lettura e condivisione offline con i colleghi.



 Aggiungi le tue informazioni di seguito per inviare il PDF alla tua casella di posta.
Scarica PDF

Invia il PDF a questa mail:

Confermo di aver letto e accettato le condizioni riportate sulla pagina Privacy Policy.

Iscriviti per ricevere le nostre novità via mail.

Pulizia di un cancello in ferro battuto

È importante pulire il cancello in ferro battuto, non solo per mantenerlo al meglio, ma rimuovere polvere e sporco può aiutare a mantenere la vernice.

La pulizia di un cancello in ferro battuto è un processo facile. Tutto ciò che serve è acqua insaponata, una spugna, un secchio e un po’ di grasso. Basta strofinare il cancello con acqua e sapone e risciacquare fino a quando non viene pulito. Tuttavia, mantenere un cancello in ferro battuto richiede anche un piccolo sforzo in più.

Mantenimento di un cancello in ferro battuto

Dopo aver lavato il cancello in ferro battuto, la sua manutenzione procede come segue.

Innanzitutto, è importante rimuovere la ruggine. Usando acqua calda e una spazzola metallica, strofina via l’area arrugginita. Spruzzare con acqua calda durante il lavaggio in modo che la ruggine possa staccarsi e pulire semplicemente l’area. Dopo un’accurata pulizia, possibilmente utilizzando un trapano con attacco per spazzola metallica, per garantire che tutta la ruggine sia rimossa, lavarla e infine pulire con acquaragia per rimuovere eventuale grasso che potrebbe impedire una buona presa. Una volta rimossa la ruggine superficiale, è possibile utilizzare un tessuto smerigliato per rendere la superficie il più liscia e priva di ruggine. Continua con questo metodo fino a quando il cancello in ferro battuto sarà privo di ruggine.  

Per evitare che la ruggine ritorni sul cancello in ferro battuto, la prossima cosa da fare è prepararlo. Trova un buon primer per metallo e applica la prima mano sul cancello pulito e privo di ruggine. Il primer funge da protettore e da una buona base per la vernice.

Scegli una vernice adatta alle superfici metalliche e una volta che il primer è stato messo e lasciato riposare per almeno 24 ore, puoi iniziare ad applicare la vernice. È importante assicurarsi che il primer sia completamente asciutto prima di applicare il primo strato di vernice.

Vantaggi e svantaggi dei cancelli in ferro battuto

Uno dei vantaggi delle porte in ferro battuto è la loro grande durata. Ciò aumenta la loro aspettativa di vita rispetto ad altri materiali utilizzati per realizzare cancelli.

Tuttavia, ci sono degli svantaggi nella scelta di questo tipo di materiale. Il ferro non si adatta bene all’esposizione a lungo termine all’aria e all’acqua e si arrugginisce. Con il passare del tempo la ruggine provoca anche la sfaldatura della vernice, macchie di ruggine marroni, che influisce sulle parti mobili come le cerniere. Alla fine, si indebolirà il cancello se non trattato per un tempo sufficientemente lungo e arrugginirà e si avranno spese per la riparazione.

La zincatura produce un rivestimento su tutto il cancello ed è molto efficace nel prevenire la ruggine per lungo tempo se correttamente applicata. Tuttavia, quando deve essere rifinito, il cancello dovrà probabilmente essere rimosso, sabbiato ri-zincato e riverniciato. Questo è un processo costoso.

La formazione di ruggine può anche essere limitata dipingendo un cancello con una vernice specializzata che copre la superficie dei metalli. Tuttavia, la vernice deve essere mantenuta poiché anche la più piccola delle crepe o scheggiature può consentire all’acqua e all’ossigeno di entrare in contatto con il materiale, iniziando nuovamente il processo che produce la ruggine.

Se la ruggine inizia a formarsi, i cancelli devono essere trattati per evitare che si diffonda ulteriormente. Una soluzione comune è quella di sabbiare i cancelli per rimuovere lo strato di ruggine e quindi di verniciare la superficie per garantire che sia protetta dall’aria. Se il cancello è in cattivo stato, potrebbe essere necessario rimuoverlo per essere trattato e saldato se necessario, il che può essere costoso.  

Ci sono altri problemi con cancelli di ferro. Il ferro è molto più pesante dell’alluminio, quindi per spostare il cancello sono necessari motori molto più potenti. Ciò significa che sono meno efficienti dal punto di vista della spinta e potenzialmente meno sicuri.
Inoltre, a causa del peso del materiale, i costi di manodopera possono essere molto più elevati rispetto ad altre consegne e installazioni di cancelli.

I motoriduttori più comuni per l’automazioni di cancelli in ferro battuto pesanti sono:

SMARTY7 ROGER TECHNOLOGY

  • Motoriduttore elettromeccanico BRUSHLESS a bassa tensione, ad uso super intensivo.
  • Irreversibile.
  • Per cancelli a battente con anta fino a 7 m

 844 E R Z16 FAAC

  • Motoriduttore con pignone e scheda elettronica 780D
  • Magneti di finecorsa
  • Chiave di sblocco, carter copritivi

BULL20M BENINCÀ

  • Motoriduttore 230 Vac monofase
  • Centrale incorporata
  • Encoder
  • Fino a 2.000 Kg

FROG PLUS CAME

  • Motoriduttore interrato irreversibile
  • Encoder
  • Fino a 7 m per anta
  • Fermo anta in chiusura regolabile

Leggi anche come effettuare la manutenzione del cancello automatico

OFFERTE A TEMPO!

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

noN HAI MOLTO TEMPO ANCORA!